Il tuo cuore e una canonica

“Il tuo cuore e una capanna” si diceva romanticamente un tempo, ora non usa più, però, stranamente c’è chi ha potuto dire, con realismo ed idealismo insieme: “il tuo cuore e una canonica”!

Stiamo parlando di una bella esperienza presentata il mese scorso dalla trasmissione televisiva del sabato “A sua immagine”

Vi comparivano due sposi, Michela e Renato, che erano partiti con un particolare progetto di vita.

“Ci sarebbe piaciuto – dicono – vivere in comunità, essere insieme con altre famiglie per condividere un percorso di fede, un cammino con famiglie magari più grandi di noi dalle quali potevamo imparare.

Ne parlammo con l’Arcivescovo di Firenze, Cardinal Silvano Piovanelli, che ci chiese se eravamo disposti ad andare a vivere a Santa Lucia,a Trespiano, dove era morto da poco il parroco.”

Risposero di sì, si stabilirono nella canonica sopra la chiesa e…vissero felici e contenti? 

Pare di sì, perché gestirono con passione, per quanto era nelle loro competenze, la parrocchia senza parroco,occupandosi delle attività parrocchiali e della chiesa, rimasta disponibile per gli interventi essenziali del sacerdote e per la preghiera dei fedeli.

“Noi abitiamo al primo piano” scriveva uno dei loro tre figli nel tema svolto a scuola sulla loro abitazione“perché al piano terreno ci abita il Signore”.

 Ci sembra una abitazione invidiabile e un’esperienza raccomandabile, nel contesto di una società che  ha bisogno più che mai di scoprire e valorizzare le grandi risorse della coppia cristiana.

 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Subscribe without commenting